Dall’Adriatico al Gargano, partendo dal molo di Santo Spirito di Bari per toccare la meravigliosa Vieste, scalare l’incantevole Foresta umbra, affacciarsi sugli scorci della Murgia, ammirare le sfumature verdeoro del Tavoliere e la suggestiva Barletta, dove ogni sasso è un tassello di storia.
Dalla sella di una Vespa, poi, è tutto più bello e per 562 km il mito Piaggio ha unito duecento vespisti provenienti da tutta Italia per la seconda edizione di ExplorApulia, tour organizzato dai Vespa Club Santo Spirito Palese e Barletta.
Come nel 2014, anche lo scorso week end dal Vespa Club Pomigliano c’è stata una partecipazione in massa: ventuno azzurri in sella hanno preso parte alla prima manifestazione della stagione vespistica in calendario Fmi. “Ancora una volta, l’organizzazione è stata impeccabile e ha saputo tenere testa anche al maltempo, mostrandosi capace di gestire alla perfezione le situazioni impreviste”, ha detto il presidente del Vespa Club Pomigliano, Giuseppe Panico. “Abbiamo visitato posti meravigliosi, accompagnati con la squadra 500 da due abili capigruppo, Angelo Raffaele Diella e Nicola Fiore, che ringrazio a nome di tutti”. “Abbiamo trovato ospitalità e cura dei dettagli: i club organizzatori per la seconda edizione ci hanno riservato ancora sorprese e momenti meravigliosi in sella alle nostre Vespa, con soste in luoghi bellissimi e un percorso che anche attraverso l’enogastronomia ci hanno fatto conoscere la vera Puglia”.
“Il Vespa Club Pomigliano sarà sempre presente per ExplorApulia – ha aggiunto Panico – manifestazioni come questa organizzata dai VespaClub Barletta e Santo Spirito Palese rappresentano a pieno lo spirito Vespa di unione e condivisione accanto a momenti culturali e di puro divertimento per persone di tutte le età”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA